info@cuoridinchiostro.it

Frankenstein – Mary Shelley

Frankenstein – Mary Shelley

In parte grazie alle numerose trasposizioni cinematografiche, Frankenstein di Mary Shelley è un classico dell’immaginario comune. Chi non ha in mente una sorta di zombie dalla pelle grigiastra e dalla fronte alta, squadrata e spaziosa e dalle ridotte capacità di linguaggio? Beh, e se vi dicessimo che in realtà “il mostro” è profondamente diverso da tutto ciò?

Le origini del romanzo

Il romanzo trae origine da una proposta di Lord Byron ai coniugi Shelley, in una notte di tempesta passata insieme a Ginevra: ognuno scriva un racconto dell’orrore. Mary ha solo diciannove anni, giovanissima, eppure la sua creatività partorisce una creatura straordinaria, incarnazione delle più angoscianti domande sull’origine dell’uomo. Perché ella decide di scrivere del “mostro” di Frankenstein? Perché una notte (molto probabilmente in sogno) lei si sente osservata, e chi la osserva è proprio una creatura dai lineamenti umani, ma dalla pelle in decadimento, occhi vacui, fronte alta e spaziosa… vi ricorda nulla tutto ciò? Dopo aver scritto il racconto secondo la proposta di Lord Byron, lui stesso ed il marito le suggeriscono di ampliarlo e di renderlo un romanzo. E’ così che nasce il libro di Frankenstein.

La trama

La trama è semplice: il dottor Frinkenstein, svizzero, si ritira per dar luce al suo progetto più ambizioso: donare la vita ad una nuova creatura. Il suo progetto non è quello di ridare la vità a ciò che è morto, ma di creare una vita“dal nulla”. Per far ciò, si procura “il materiale” (ossia le componenti di corpi umani) al cimitero, che diverrà una sorta di “magazzino” personale. Appena riesce a portare la sua impresa a compimento, però, Frankenstein resta orripilato dal “mostro” che ha creato, dandosi così alla fuga ed abbandonando la sua creatura a sé stessa. Quest’ultima viene respinta da ogni umano che incontra lungo il suo cammino, soffrendone. La sua indole è infatti umile, buona ed intelligente: riesce ad imparare la lingua umana e a rintracciare il suo creatore per chiedergli di porre fine al suo isolamento, portatore di sofferenze indicibili.

Perché Frankenstein è ancora attuale?

In pieno stile gotico, in realtà l’attenzione dell’autrice non è volta all’orrore causato dalla vista dell’aspetto creatura, ma piuttosto al senso di ingiustizia e di dolore profondo causati dall’isolamento forzato della stessa, a causa del suo aspetto differente dai canoni ai quali si è abituati. Quest’ultima infatti soffre terribilmente il suo essere sola, il non poter contare su un amico, l’essere stata abbandonata perfino dal suo creatore. Tutto ciò è ancor più tragico e spaventoso di un brutto aspetto. E’ forse proprio questa sensazione di vuoto, di disperazione, a rendere “gotico” il romanzo di Mary Shelley. Come non vederci un insegnamento anche per la società contemporanea, in cui il genere umano tende a dividersi in fazioni, ad emarginare chi è diverso dalla massa, ad escludere le minoranze, ghettizzandole e deridendole, o picchiandole e perfino uccidendole? Frankenstein di Mary Shelley si concentra proprio su di loro, estremizzando la sensazione di isolamento della creatura, unica al mondo. Più precisamente, rende evidenti e chiari al lettore i profondi danni causati in essa dall’isolamento e dall’esclusione della stessa dalla società.

Quale edizione scegliere?

Trattandosi di un classico, numerose sono le edizioni disponibili. Ve ne riportiamo alcune.

Edizioni in lingua italiana

Edizioni in altre lingue

Se sei alla ricerca di una lettura in lingua originale o altre lingue, qui trovi l’edizione con copertina flessibile in lingua francese. Qui invece l’edizione Larousse, sempre con copertina flessibile ed in lingua francese. L’edizione Ladybird Classics in lingua inglese e con copertina rigida è reperibile qui. Tutte vi permettono di ricevere il buono sconto da 7€ grazie alla promozione 7 euro con una selezione di libri“, di avere la spedizione gratuita a fronte di un ordine di almeno 25 euro di libri idonei e di usufruire gratuitamente di Amazon Music Unlimited per 90 giorni. L’eBook in lingua inglese è disponibile gratuitamente.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *