info@cuoridinchiostro.it

K-PAX – Gene Brewer

K-PAX – Gene Brewer

K-PAX - Gene Brewer

Apriamo la rubrica “Libro del mese” qui su Cuori d’inchiostro con questo volume. Un libro molto particolare quello di K-PAX, di Gene Brewer, scritto alla fine degli anni ‘90 e primo volume di una pentalogia ahimé non completamente tradotta in italiano. Alieno o caso clinico? Ecco cosa vi chiederete per tutta la durata della lettura, fino all’ultima pagina.

Chi è trob?

Il libro parla di uno strano individuo, “trob” (questo il nome alieno che il paziente dice di avere) e dell dott. “gene”, psichiatra all’interno della clinica psichiatrica che vedrà ricoverato trob. No, le minuscole non sono errori di battitura o grammaticali, bensì un espediente grafico-linguistico che l’autore utilizza. Secondo trob infatti solo i nomi dei pianeti vanno scritti in maiuscolo e tutto il resto in minuscolo, forse per ricordarci quanto siamo infinitesimali in questo UNIVERSO.

E cos’è K-PAX?

Ogni capitolo della storia riporta una seduta che il dottor gene brewer (curiosamente l’autore gli ha donato il suo nome) ha con trob, che gli parla del suo pianeta natio K-PAX svelato l’arcano del titolo – e sulle usanze di questo pianeta molto particolare. In effetti dalle descrizioni di trob si può visualizzare un mondo utopico, dove vige l’autoregolazione di sé, regna la pace, l’armonia e gli istinti sono completamente azzerati. Esistono solo bisogni che possono essere soddisfatti in breve tempo, ma solo in armonia con l’ambiente. Non ci sono relazioni su K-PAX, suona tutto molto freddo, non c’è famiglia e il sesso è doloroso. 

trob: paziente psichiatrico o alieno?

Tutto questo porterebbe a pensare che trob sia un paziente psichiatrico, rifugiatosi in un mondo di fantasia per evadere da chissà quali eventi traumatici. Quello che però incuriosisce gene, e che farà sospettare il lettore della realtà e veridicità delle parole di trob, sono le abilità di quest’ultimo.

Dato che su K-PAX c’è sempre una luce che potremmo definire crepuscolare, trob afferma di aver bisogno di indossare costantemente degli occhiali da sole su TERRA. E’ per questo motivo che gene decide di effettuare dei test psico-attitudinali su trob: per verificare quanto di vero ci sia nelle parole di trob. Ciò porta gene a fare delle scoperte sorprendenti, a partire dal suo quoziente intellettivo, decisamente sopra la media. I suoi occhi inoltre sono veramente sensibili: riescono a vedere frequenze invisibili all’occhio umano. La sua conoscenza di UNIVERSO è inoltre decisamente fuori dal comune. Quest’ultima è stata confrontata con degli astronomi, sorpresi a loro volta di dover confermare le mappe stellari tracciate da trob. Come ne è venuto a conoscenza trob?

A fare da contorno alla sua storia quella degli altri pazienti ricoverati nella clinica, che grazie a trob troveranno sollievo, e la storia personale del dottor gene. 

Perchè pubblichiamo proprio oggi questo articolo? Perchè il 17 Agosto è la data di dipartita di trob. Ritornerà davvero su K-PAX o scopriremo che era tutto frutto della malattia mentale?

K-PAX di Gene Brewer a quale genere letterario appartiene?

Difficile definirlo. Fantascientifico o introspettivo? Dipende da come lo si legge e dallo sguardo del lettore. 

Dal punto di vista psicologico, si riconosce che il libro è ambientato negli anni ‘90, si parla ad esempio dell’elettroshock. L’autore dà un taglio freudiano, scevro da riferimenti tecnici e teorici che probabilmente avrebbero invece appesantito la storia. Gli addetti ai lavori, però, potrebbero storcere il naso di fronte ad alcuni dettagli e alle diagnosi che scorrono insieme alla storia. 

Tuttavia, bisogna riconoscere come sia ricco invece di dialoghi e pensieri, che se letti metaforicamente, spingono alla riflessione: il malato mentale è un “alienato”? Quanto è fragile l’essere umano? 

Se si guarda il romanzo dal punto di vista fantascientifico, invece, la storia ci porta molto lontano con la descrizione di altri mondi, modi diversi di muoversi e di vedere le cose. Sapevate che su K-PAX ci sono pochi bambini e che vengono spinti a giocare tutto il giorno per rimanere innocenti più a lungo? E che il crimine non esiste? Quando hai fame mangi e quando hai sonno dormi. E’ un mondo illusorio quello descritto da trob, dove si vive pacificamente e in armonia, senza che si creino problemi di sorta che non possano essere risolti. Non è ciò che tutti desiderano? Eppure, come sarebbe la vita senza problemi o ostacoli? 

K-PAX ha il vantaggio di aprire nuove domande se lo si legge a mente aperta, senza sposare un genere preciso ma tenendoli a mente entrambi. Si arriva alla fine velocemente e con curiosità di scoprire dove pende l’ago della bilancia.

Chi è Gene Brewer?

Prima di diventare uno scrittore, Gene Brewer si è occupato di studiare replicazione del DNA e divisione cellulare nelle maggiori istituzioni di ricerca. Ora vive a New Brunswick e nel Vermont con sua moglie e Vikki, il suo cane. Infatti, come si può leggere sul sito di Gene Brewer, le sue passioni includono: ecologia, diritti degli animali e sua moglie, Karen! Si interessa anche di scacchi, astronomia, musica e teatro. 

Dal romanzo al film: “K-PAX – Da un altro mondo”

Dal libro è stato tratto il film “K-PAX – “Da un altro mondo” del 2001, con Kevin Spacey ad interpretare trob e Jeff Bridges, che impersonifica il dottor gene e diretto da Iain Softley. Rispetto al libro non troverete gli stessi nomi, ad esempio trob è “prot”, come nella versione del romanzo originale, mentre il dott. gene diventa il dott. Mark Powell, cambiamento puramente cinematografico. 

Edizioni e traduzione di K-PAX di Gene Brewer

Purtroppo, come già anticipato, in Italia si può trovare solo il primo libro della serie di cui vi abbiamo parlato in questo articolo. In realtà, la serie prosegue con altri libri: On a Beam of Light (2001), K-PAX III: The Worlds of Prot (2002), K-PAX IV: A New Visitor from the Constellation Lyra (2007), e K-PAX V: The Coming of the Bullocks (2014). La prima trilogia può essere trovata anche in un unico volume, dal nome “K-Pax Omnibus. The trilogy” Quest’ultimo include anche Prot’s report, che racconta la storia del pianeta Terra visto da trob. I libri non sono stati tradotti, probabilmente perchè la serie non ha ottenuto lo stesso successo qui in Italia, ma se siete curiosi e volete continuare li troverete in inglese, vi basterà cliccare sui nomi. 

Valutazione

Fateci sapere se siete approdati su K-PAX e nel mondo di Gene Brewer, buona lettura!

Se ti è piaciuto questo articolo, condividi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *