info@cuoridinchiostro.it

Le basi proprio della grammatica – Manolo Trinci

Le basi proprio della grammatica – Manolo Trinci

Le basi proprio della grammatica - Manolo Trinci

Quanti di noi si ritrovano, di tanto in tanto, ad avere dubbi, anche piccoli, su come si scriva una parola? La parola perché vuole l’accento grave o acuto? Quale è la differenza tra qui e qua? Nel suo libro Le basi proprio della grammatica, Manolo Trinci risponde a queste ed altre domande.

Cosa è Le basi proprio della grammatica?

La lettura di Le basi proprio della grammatica, di Manolo Trinci ed edito dalla Bompiani, è molto semplice. Ogni breve capitolo si occupa di un argomento. A o Ha? Anno o Hanno? Qui o Qua? Lì o Là? Si tratta dunque di una grammatica di facilissima consultazione, in cui ogni capitolo è aperto da una vignetta semplicissima ma efficace.

Le basi proprio della grammatica di Manolo Trinci. Perché non ci è piaciuto? Un esempio specifico

Sebbene le spiegazioni sugli orrori grammaticali siano, ovviamente, corrette e molto probabilmente non necessitano di fonti, la stessa cosa non può accadere, però, quando si va a parlare di sottigliezze. Lo stesso breve capitolo sulla differenza tra Qui e Qua ne è un esempio. I due avverbi di luogo sono sinonimi. Nel momento in cui Trinci spiega quando usare uno e quando l’altro, non mette alcun riferimento. Chi è che ha dato tale direttive? Un linguista? L’accademia della Crusca?

Chi è Manolo Trinci?

Si tratta semplicemente di un suggerimento dettato dal gusto personale di Manolo Trinci? In tal caso, perché dovrebbe essere accettato, tale suggerimento? Chi è Manolo Trinci? In Le basi proprio della grammatica, una breve biografia dell’autore non c’è. Leggendo, si scopre solo che Trinci ha creato e gestisce una pagina Facebook. Ciò basta per elargire suggerimenti sulla lingua italiana e “dettar legge”? Noi di Cuori d’inchiostro abbiamo provato a fare delle rapide ricerche, e (se può esservi d’interesse) abbiamo trovato questa intervista all’autore sul sito della Bompiani (che potete leggere qui)… che però non dà informazioni su Trinci! Tutte queste domande sorgono ogni volta che Trinci “autorizza” determinate espressioni palesemente errate in lingua italiana, giustificandosi con qualcosa del tipo “utilizzatele in ambienti familiari o tra amici, sapendo che sono errate”. Come se ci fosse bisogno di tale autorizzazione speciale per farlo.

Noi di Cuori d’inchiostro abbiamo riflettuto molto su chi potrebbero essere i destinatari di questo libro. I lettori italiani? Dubitiamo: se alcuni di loro vogliono leggersi una grammatica italiana, ne cercano sicuramente una ben dettagliata. Dunque non questa. Stranieri che vogliono avvicinarsi alla lingua italiana? Nemmeno: dovrebbero già conoscere la nostra lingua, e non avrebbero interesse a sottigliezze quale l’esempio di cui sopra. L’idea che ci è venuta è che, dato che Manolo Trinci è fondatore di una pagina Facebook che verte sulla grammatica italiana, è che i destinatari di questo libro siano proprio gli utenti dei social network che continuano a ripetere errori (quante volte vi sanguinano gli occhi quando leggete pultroppo?). Ma diciamoci la verità: quanti analfabeti presenti sui social prenderanno mai in mano un libro che mostri loro che non sanno scrivere nella lingua che è stata insegnata loro fin dalla prima elementare delle scuole dell’obbligo?

Vuoi comunque leggere o avere Le basi proprio della grammatica, di Manolo Trinci? Puoi trovarlo su Amazon.it, e più precisamente in questa pagina. In tal caso, ricordati prima di partecipare gratuitamente a Un click per la scuola!, per permettere ad Amazon.it di donare il 2,5% dell’importo da te speso ad una scuola di tua scelta.

Se invece di solito acquisti su Libraccio, allora puoi trovarlo qui. Acquisti sul sito de La Feltrinelli? Clicca qui! Mentre, visita questa pagina se sei solito fare i tuoi acquisti su IBS, o questa se prediligi il Mondadori Store.

Buona lettura!

Se ti è piaciuto questo articolo, condividi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *